Focus sull'obesità infantile

Nonostante ci siano zone del mondo in cui milioni di bambini muoiono di fame, i paesi industrializzati invece vedono i bambini soffrire di una patologia molto comune: l'obesità

Focus sull'obesità infantile

Sono 854 milioni gli affamati nel mondo. 178 milioni di bambini malnutriti e 26 mila bambini sotto i 5 anni che muoiono per malnutrizione. L'obiettivo del millennio, che sono dati nel 2000 Capi di Stato e Governo, è il raggiungimento di un'alimentazione adeguata per tutti entro il 2015. Eppure la strada per salvare milioni di innocenti è semplice ed il primo passo è allattare al seno i neonati: potrebbero salvarsene 1,5 milioni ogni anno. La carenza di cibo in alcune parti del mondo è anche legata alla cattiva distribuzione dello stesso nelle varie parti del pianeta. La riprova è che in Europa, dove le "malattie da cibo" sono in pauroso aumento, più di un milione di bambini ha problemi di obesità. La Campania ha il maggior numero di bambini obesi in Italia. Se è vero che, secondo l'OMS, la salute è condizione di completo benessere fisico, mentale e sociale e non solo assenza di malattie, obiettivo sociale è il raggiungimento di un elevato livello di salute senza il quale mancano le premesse per un effettivo sviluppo.

Occorre, dunque, un'educazione alla salute per formare una coscienza sanitaria del singolo e della comunità partendo dalla prevenzione. E, per prevenire, occorre cambiare i comportamenti di vita dei genitori e figli attraverso il dialogo, le regole, il buon esempio, l'attività fisica e sociale, il colloquio costante con i pediatri di base. Occorre potenziare i presidi sanitari sul territorio e nelle scuole. Occorre più informazione, più educazione, più consapevolezza: la salute del bambino è, in termini di produttività, un investimento sociale e va protetta se vogliamo un futuro, poiché il bambino obeso diverrà presto portatore di patologie ed entrerà nell'esercito dei malati cronici. Nell'articolo 32 della Costituzione si legge che la Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo ed interesse della collettività.

COME TUTELARE LA SALUTE DI UN BIMBO?

Certamente facendolo crescere secondo regole di vita sane con la partecipazione consapevole e responsabile dei genitori, l'alleanza con i pediatri di base e le scuole e l'aiuto di tutta la comunità secondo i settori d'intervento. Una città dei Bambini dove cambiare le regole del gioco.

Virginia Lombardo





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy