Fobie, le vacanze da paura degli italiani

Gli italiani hanno tantissime fobie che con le vacanze aumentano

Fobie, le vacanze da paura degli italiani

La fobia è una forte paura, che viene scatenata dall’idea che una certa situazione o cosa possono ledere l’incolumità personale.

Questa paura irrazionale ed eccessiva, può diventare anche panico in determinate situazioni scatenanti. 

La repulsione forte per certe situazioni ed elementi determina proprio quello stato incontrollabile di fobia che rende chi ne soffre, estremamente vulnerabile fino ad essere invalidante. 

Gli italiani soffrono di molte fobie, da quelle tradizionali come l’agorafobia, la claustrofobia o l’aracnofobia, a quelle scatenate dalle vacanze.

Se le fobie si scatenano in vacanza ecco che la vacanza stessa diventa da paura.

In genere a scatenare le fobie più comuni in vacanza sono gli insetti, i rettili, l’altezza, i pesci, il mare, gli aerei, l’igiene e non ultimo il cibo.

Queste persone hanno bisogno di vivere in ambienti in cui tutto è sotto controllo, nessun elemento minaccioso è presente.

Solo così riescono a gestire la fobia, altrimenti nel momento in cui si vengono a trovare in presenza dell’elemento scatenante la paura si destabilizzano e vanno in panico.

La destabilizzazione emozionale profonda causata dagli elementi che scatenano la fobia rende purtroppo le vacanze impossibili a chi ne soffre e a chi vive con queste persone. 





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy