Come affrontare la gravidanza in spiaggia

la gravidanza d’estate in spiaggia senza che il pancione diventi un pesola gravidanza d’estate in spiaggia senza che il pancione diventi un peso

Come affrontare la gravidanza in spiaggia

In vacanza la gravidanza potrebbe dare qualche fastidio, ma seguendo un decalogo appositamente studiato per questo periodo della vita di una donna, non ci saranno problemi.

I consigli sono di Nicola Surico, presidente della Sigo, Società italiana di ginecologia e ostetricia.

Come affrontare la gravidanza d’estate in spiaggia senza che il pancione diventi un peso. Se si va in spiaggia: evitare le ore più calde della giornata, usare una protezione solare a schermo totale, per evitare la comparsa di macchie scure, bere tanta acqua fino a 2 litri al giorno, evitare gli alcolici e cibi crudi, fare attività fisica costante e leggere come fare una nuotata, mangiare poco e spesso, mangiare frutta e verdure evitando i frutti molto zuccherini.

Oltre a questi consigli di base si potrebbero aggiungere altri suggerimenti utili per chi si appresta ad andare in vacanza in gravidanza, soprattutto al mare. Ad esempio bisogna ascoltare molto bene i segnali che il corpo invia, tipo che se si avverte un caldo eccessivo bisogna subito lasciare la spiaggia oppure bisogna evitare tutte le situazioni che potrebbero provocare mancamenti e giramenti di testa, come i cali pressori e i movimenti troppo rapidi, come alzarsi dal lettino o abbassarsi a prendere qualcosa.

Un altro consiglio è quello di prevenire la candidosi utilizzando sempre il proprio asciugamano sia su sdraio e lettini, che sulla sabbia.

 

 





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy