''Attenti alla vacanza che fa ingrassare e deprime''

Come non fare vacanze depressive

''Attenti alla vacanza che fa ingrassare e deprime''

Per 7 italiani su 10 le vacanze saranno decise dai costi, dato riportato da un sondaggio di Eurodap (www.eurodap.it) con un campione di  600 persone tra i 18 e i 65 anni.

I risultati rivelano che per il 60% degli intervistati la crisi economica si sentirà sulle vacanze, e ben il 70% scegliera' la vacanza in base ai costi e non ai propri desideri. 
Paola Vinciguerra, psicologa e presidente dell'Associazione Europea Disturbi da Attacchi di Panico (Eurodap) dice ''La vacanza e' un momento importantissimo da scegliere con cura, non si deve sbagliare. Da momento di relax rigenerante, necessario per risolvere stress e stanchezza, la vacanza impostata in modo sbagliato puo' infatti trasformarsi in una situazione di nervosismo e tensione''.

''Essere insoddisfatti del periodo che dovrebbe rappresentare il premio di un anno di lavoro - continua Vinciguerra - procurera' certamente un livello di frustrazione che ci potrebbe indurre a comportamenti compensativi come il mangiare di piu' e male, facendoci ingrassare. Inoltre, aggiungendo disagio e stress saremo di cattivo umore e inclini alla depressione''. 

La psicologa suggerisce ''Si deve staccare la spina dalle consuetudini. E questo si puo' fare ovunque, anche rimanendo in citta' per chi non puo' permettersi di partire''. Secondo la psicologa è importante cambiare ritmi ed abitudini, non per forza luogo per ottenere i migliori benefici da una vacanza, quindi ''Permettiamoci cio' che normalmente non troviamo il tempo di fare". 

VAL DIDI 





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy