1 italiano su 3 in vacanza privilegia il cibo

La Coldiretti mette in guardia dai falsi cibi italiani

1 italiano su 3 in vacanza privilegia il cibo

La Coldiretti fornisce dei dati su come gli italiani considerano il cibo in vacanza. 

I risultati della ricerca condotta dalla Swg, rivelano che il cibo è la cosa più importante di tutta la vacanza per il 35% degli italiani, 1 italiano su 3 dichiara che il successo della vacanza dipende esclusivamente dal cibo; più di mostre e musei 29%, fare acquisti 16%, fare nuove amicizie 12%, praticare uno sport 6% e per finire il gioco d'azzardo 2%. 

La Coldiretti afferma - "il motore del turismo enogastronomico vale 5 miliardi di euro e traina la domanda di vacanze Made in Italy tra italiani e stranieri".

La Coldiretti proprio perchè gli italiani privilegiano il cibo su tutto, mette in guardia dicendo-"le ferie sono l’occasione per molti italiani di mangiare fuori e assaggiare nuovi sapori, le località di vacanza sono spesso anche i luoghi dove piu’ elevato è il rischio “tarocco” con la preparazione di piatti “acchiappaturisti” che nulla hanno a che fare con la tradizione locale.  

La Coldiretti continua-"Attenzione anche all’acquisto di souvenir con prodotti spacciati come tipici del territorio, ma che non hanno in realtà nulla a che fare con la realtà produttiva locale".


Inoltre suggerisce La Coldiretti-"Le specialità nostrane possono essere acquistate nella grande varieta' dei percorsi turistici legati all'enogastronomia Una opportunità per i vacanzieri italiani e stranieri che possono così garantirsi souvenir esclusivi e di qualità al giusto prezzo.

La Coldiretti conclude- "è anche una occasione per le imprese agricole che possono vendere senza intermediazioni e farsi conoscere direttamente".

La Lista dei "tarocchi" più diffusi nei ristoranti secondo Coldiretti 

  • la cotoletta alla milanese con carne di pollo o maiale, fritta nell’olio di semi 
  • spaghetti alla carbonara con prosciutto cotto al posto del guanciale e formaggio grattugiato 
  • la caprese servita con formaggio industriale al posto della mozzarella di bufala o del fiordilatte
  • la pasta al pesto con mandorle, noci o pistacchi al posto dei pinoli e formaggio 
  • la pasta alla norma preparata spesso con formaggio 
  • il tiramisu’ con la panna 
  • gli spaghetti alla bolognese 

Val Didi 





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy