Rimedi Naturali Raffreddore

Rimedi Naturali Raffreddore

Quali sono i rimedi naturali per il raffreddore? Porsi questa domanda è molto interessante, dal momento che il raffreddore è un malanno che si presta ottimamente ad essere curato con metodi di questo tipo, senza ricorrere a dei medicinali.

In realtà, è corretto affermare che non esistono affatto dei medicinali per raffreddore: le medicine utilizzabili, semmai, possono servire solo per attenuare le sue manifestazioni più tipiche, ad ogni modo il raffreddore si può fronteggiare con successo anche senza impiegare alcun medicinale.

L’elenco di rimedi naturali per il raffreddore è dunque molto lungo, vediamo quali sono le soluzioni più efficaci per fronteggiare questo problema di salute che non è da considerarsi in alcun caso pericoloso, ammenochè ovviamente non insorgano dei sintomi che vanno ben oltre quelli tipici del raffreddore semplice.

 

Il raffreddore e il suo corso

Un consiglio molto prezioso per chi è interessato da raffreddore è quello di fare in modo che il malessere faccia il suo corso: questa condizione, infatti, assai difficilmente dura a lungo, di conseguenza per fronteggiare il raffreddore è necessaria una piccola dose di pazienza: prendendosi del riposo, magari assentandosi da lavoro per alcuni giorni, le probabilità di recuperare celermente una condizione perfetta sono altissime.

Non appena il raffreddore si manifesta, dunque, non bisogna pretendere che passi immediatamente, allo stesso modo non significa affatto che questa condizione possa essere sottovalutata, al punto da continuare a lavorare, fare sport e relazionarsi con gli altri come se non si avesse nulla.

 

Calore, ma non aria consumata

È noto che il caloreè un prezioso amico della persona raffreddata, ed effettivamente proteggersi restando al caldo è molto importante se si desidera che il raffreddore passi in modo celere e completo.

Ricreare delle temperature calde in casa è molto utile, quindi, allo stesso modo quando si riposa è bene stare ben coperti.

Attenzione, però: se si è raffreddati l’aria consumata non è affatto un qualcosa di positivo, anzi è importante che la casa sia arieggiata e sia sufficientemente umidificata.

Da questo punto di vista può essere un buon suggerimento quello di cambiare l’aria con frequenza all’interno delle varie stanze, magari facendo aprire le finestre ad un’altra persona per evitare di prendere freddo nel mentre ci si trova in un’altra parte della casa, allo stesso modo può essere utile disporre di un umidificatore che consenta di mantenere l’umidità degli interni su livelli sufficientemente alti.

È importante, ovviamente, che eventuali umidificatori siano ben puliti, per evitare che possano disperdere nell’aria batteri ed organismi patogeni.

 

Alimentazione ed idratazione

Se si parla di rimedi naturali per il raffreddore non si può non menzionare l’alimentazione.

Può accadere che nei giorni in cui il raffreddore è al culmine si avverta una sensazione di minore appetito; il che è assolutamente normale, e mangiar meno non costituisce assolutamente un problema.

In generale, se si è raffreddati può essere un buon consiglio quello di mangiar leggero, soprattutto se l’appetito non è al massimo.

Durante il raffreddore, al contrario, è molto importante idratarsi a sufficienza: quando si versa in questa condizione, infatti, si tendono a perdere molti liquidi per via della secrezione di muco e della sudorazione.

Nel caso in cui il raffreddore sia accompagnato da sintomi tipicamente influenzali, come possono essere ad esempio vomiti o diarrea, l’idratazione è ancor più importante, dato che l’organismo perde una quantità di liquidi ancor superiore.

Per reintegrare i liquidi perduti è un’ottima abitudine, dunque, quella di bere non solo delle rilevanti quantità di acqua, ma anche succhi di frutta, spremute, brodo vegetale, tè, integratori salini; sono da evitare, invece, le bevande gassate.

È utile ricordare che la vitamina C è un prezioso alleato per rafforzare il sistema immunitario, dunque bere una gustosa spremuta d’arancia non può che essere positivo, sia nei giorni in cui si è raffreddati, sia a scopo puramente preventivo.

 

Il miele e i suoi benefici

Tra i rimedi naturali per il raffreddore non può che essere incluso il miele: è una tradizione antica il fatto che si suggerisca, a chi è raffreddato, di mangiare qualche cucchiaino di miele, e questo alimento è effettivamente molto adatto alla persona raffreddata.

La validità di questo “rimedio della nonna” è stata dimostrata tramite numerosi studi scientifici specifici, e questo alimento ha ottime proprietà antivirali, oltre a rivelarsi ottimo qualora il raffreddore tradizionale sia accompagnato da mal di gola.

Il sapore del miele, peraltro, è molto piacevole, dunque quest’abitudine non è affatto un sacrificio, come può essere invece dover deglutire dei medicinali dal pessimo sapore.

Il miele può essere consumato sia grezzo che disciolto, magari in una tazza di tè.

 

I benefici del vapore

Il vapore è considerato uno dei migliori rimedi naturali per il raffreddore, dunque vale la pena di curare con accortezza anche questo aspetto.

Il vapore riesce effettivamente a sciogliere il muco, senza dimenticare che la sua umidità è un toccasana per le vie respiratorie.

Per assicurarsi i benefici del vapore può essere sufficiente far bollire dell’acqua e riporla successivamente in una grande ciotola, dopo aver aggiunto delle gocce di olio essenziale specifico per il trattamento del raffreddore: posizionandosi dinanzi alla ciotola e sostando per un po’ di tempo, i vapori emessi dall’acqua sapranno rivelarsi molto utili nel contrasto al raffreddore.

Anche un bagno o una doccia possono essere utilissimi alla persona raffreddata grazie ai loro vapori.

Molto spesso chi è raffreddato evita di lavarsi, temendo di peggiorare la propria condizione, in realtà se si utilizza acqua calda e se non si hanno sintomi diversi da quelli di un semplice raffreddore, un bagno o una doccia possono rivelarsi non solo rilassanti e distensivi, ma anche utilissimi grazie alla loro emissione di vapori.

 

Raffreddore e riposo

Come si diceva in precedenza, il raffreddore richiede solo poche semplici accortezze, e per farlo passare in modo rapido e senza complicanze, nella grande maggioranza dei casi, è sufficiente riguardarsi in casa per alcuni giorni, anche per evitare di contagiare gli altri.

È vero che il raffreddore non è un grosso problema di salute, certo, ma quando si è raffreddati l’organismo è comunque debilitato e necessita di maggiore riposo: non c’è da stupirsi, dunque, se mentre si è raffreddati si ha molto sonno, o comunque si tende a riposare per un numero di ore superiore.

Continuare ad uscire di casa, prendere freddo, e magari far sport come se nulla fosse non è affatto una buona abitudine, e in questo modo è alquanto probabile che il raffreddore si protragga a lungo, senza dimenticare che c’è il concreto rischio che la propria condizione possa peggiorare.


Riccardo G.





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy