Osteoporosi: ricerca e nuovi farmaci

Contro l'osteoporosi si stanno mettendo a punto nuove ricerche per nuovi farmaci

Osteoporosi: ricerca e nuovi farmaci

Curare l'osteoporosi, la ricerca lavora per trovare nuovi farmaci e terapie. 

L'Università de L'Aquila e l'Ospedale pediatrico Bambino Gesù, hanno pubblicato su Nature Communications uno studio che potrebbe rappresentare la svolta nel campo della terapia farmacologica dell'osteoporosi.

Lo studio ha evidenziato come i meccanismi da'zione implicati nel metabolismo osseo siano complessi e quante molecole vi predano parte. 

Le molecole che sono maggiorente implicate, quando si manifesta la malattia non funzionano in modo normale, ma si alterano e portano alla completa fragilità ossea con rischio di fratture. 

L'azione di molecole come la IL-6 e la c-Scr è fondamentale per il corretto funzionamento di questa attività, nel bene e nel male, sia che l'osso abbia una produzione normale che alterata. 

La scoperta di questi giorni mette in evidenza che se la molecola IL-6 non funziona più, ma la c-Scr può ripristinare la sua funzione, l'attività di produzione di tessuto osseo torna alla normalità. 

La ricerca farmacologica, partirà proprio da qui, per formulare nuovi farmaci che agiscano proprio sulle attività delle singole molecole. 

Quindi la speranza è data dallo studio di nuovi farmaci per combattere l'osteoporosi, ma non solo perchè si potrà pensare di avere anche farmaci per il trattamento di tumori ossei e forme rare di osteoporosi infantile. 





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy