Fumare: perché smettere, i benefici per la tua salute

Smetti di fumare e rispetta la tua vita

Fumare:  perché smettere, i benefici per la tua salute

Fumare fa male. Sono ormai diversi anni, che questo messaggio è divulgato nei paesi di tutto il mondo. Anche le campagne antifumo regolarizzate dai governi ne sono un esempio lampante.

Però ancora oggi, nonostante tutto, nonostante i pacchetti di sigarette riportino le scritte di morte, e di danni seri e certi alla nostra salute, è ancora numeroso il numero di persone che non smette di fumare.

Di seguito voglio presentarvi alcuni chiari segni che il fumo può lasciare nelle vite dei fumatori, ma anche in quelli passivi, spesso purtroppo i figli dei fumatori. Il fumo rilascia tossine velenose per il nostro fisico, che vanno a danneggiare tutti gli organi del nostro corpo.

Il primo a risentire degli effetti del fumo è sicuramente l’apparato respiratorio. Il sistema di pulizia dei polmoni viene danneggiato, questo causa una filtrazione di sostanze nocive nei polmoni e di conseguenza una maggiore produzione di muco con chiari effetti lampanti di bronchiti croniche ed enfisemi polmonari.

Inoltre a essere il principale artefice del tumore ai polmoni e agli appari respiratori, quali laringe, faringe cavità orale. Quando smetti di fumare, i polmoni riacquistano nel tempo la loro funzionalità quasi regolare.

Oltre a intaccare polmoni anche il sistema nervoso e circolatorio possono essere gravemente compromesso. Infatti, la nicotina come le altre forme di droghe conosciute, crea dipendenza nel soggetto fumatore. Questo, infatti, ha bisogno di forti motivazioni personali e grande volontà per smettere di fumare.

La sessualità e la fertilità possono essere soggetti a effetti dannosi del fumo. Nel sistema riproduttivo maschile, si può ridurre il numero degli spermatozoi, e far presentare possibili problemi d’impotenza.

Nelle donne si può ridurre il numero degli ovociti che possono essere fecondati, e presentare altre eventuali problematiche serie legate a una gravidanza e al nascituro.

Anche l’osteoporosi, che colpisce le donne prevalentemente dopo la menopausa, più essere accentuata e aggravata dal fumoSmettere di fumare non solo aumenta le aspettative di vita, ma può incidere notevolmente anche sull’aspetto fisico e quindi estetico.

I fumatori spesso presentano il colorito della pelle e del viso in particolare, appare spento e possono comparire delle brutte e antiestetiche macchie scure su tutta la pelle.

Le rughe del volto appaiono prima del previsto, e sono accentuate dalla mal nutrizione della cute, che provoca sempre il fumo. I capelli perdono la loro vitalità e cadono in quantità maggiori e più precocemente.

I denti subiscono un brutto procedimento di decadimento, si presentano ingialliti e anche l’alito diventa cattivo e pesante. Smettere di fumare diventa un vantaggio non solo economico, visti i prezzi delle sigarette. Una cifra monetaria che può essere investita in altre attività più piacevoli e salutari per l’individuo e o per l’ex fumatore.

Ma soprattutto è la nostra salute fisica che inizia a giovarne. Smettere di fumare significa, infatti, aumentare la propria capacità respiratoria e quindi resistenza fisica. Il sangue si ossigena con maggiore capacità e tutte le situazioni che influiscono sul nostro fisico migliorano, così come anche l’incidenza sulla nostra muscolatura, che diviene più sana e robusta.

Diminuiscono i dolori e crampi muscolari, e quindi anche la tua attività fisica più migliorare, aumentando in modo graduale e comunque visibile la tua prestazione fisica. Il benessere che arriva dopo aver smesso di fumare è percepito dal nostro corpo già nelle prime 24 successive ad aver smesso di fumare.

Il periodo in cui il soggetto ha fumato, incide sul benessere fisico, ma si è sempre in tempo a smettere. Fumare riduce la qualità della vita, e smettere è un diritto verso noi stessi e la nostra salute. Smettere di fumare è difficile, ma si può.

Tiziana Cazziero





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy