Facebook e Twitter? La felicità si trova su Happier

Dopo Twitter e Facebook arriva il social per la condivisione della felicità ed è già un successo

Facebook e Twitter? La felicità si trova su Happier

Facebook e Twitter? La felicità si trova su Happier, arriva il social per la condivisione della felicità ed è già un successo. Dagli USA , terra del diritto alla ricerca della felicità, come cita la costituzione, non poteva che arrivare Happier,  l’ennesimo social, ma che questa volta vuole solo spingere alla condivisione dei momenti di felicità. Social network lanciato da una start-up di Boston,  rivela Nataly Kogan, co-fondatrice e amministratrice delegata della compagnia,  che Happier conta oltre 100.000 iscritti e un milione di post su cui è possibile condividere con gli altri utenti solo i momenti felici della propria vita. Se gli altri social sono un “melting pot” di emozioni che passano dalle parole, le foto e i video, Happier mette dei paletti ben precisi, se sei felice bene altrimenti posta da un’altra parte! Quindi vietato ai tristi, ai lamentosi insomma a chi non è felice. Nelle intenzioni di chi ha creato Happier c’è l’idea di far prevalere, grazie al pensiero positivo, la felicità sulla tristezza in una sorta di contagio da felicità che altrimenti non ci sarebbe. Chi si iscrive al social rappresenta un target ben preciso che fornirà anche un valido spunto per chi è a caccia di gusti e tendenze. Questa intuizione che ha visto la luce lo scorso febbraio si preannuncia come un successo. Chissà se qualcuno posterà canticchiando la “Felicità” di Albano e Romina

 

 

 

 

 





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy