Consigli per la cura della pelle soggetta ad allergie

La dermatite atopica è un problema molto comune. Vediamo insieme i fattori scatenanti e i consigli giusti per prevenire reazioni acute.

Consigli per la cura della pelle soggetta ad allergie

La grande maggioranza delle persone che soffrono di dermatiti allergiche ha una pelle molto secca, soprattutto in certe zone del corpo, oltre ad essere particolarmente sensibile verso una gran varietà di stimoli esterni ed interni. Per questo motivo è bene prender l'abitudine di aver cura della propria pelle per tutta la vita. A continuazione, una serie di consigli che l'aiuteranno nella sua cura; dalla rigorosità nell'utilizzo di queste misure dipenderà la risoluzione del problema, a seconda ovviamente dei casi.

Eviti di "far male" alla pelle!

Eviti l'eccesso di umidità: faccia delle docce brevi e non frequenti utilizzando acqua quanto più fredda possibile. Asciughi delicatamente la pelle senza strofinarci contro asciugamani o accappatoio.

Eviti l'eccesso di sudore: Non si copra troppo sia che faccia freddo o caldo. Se fa' attività fisica utilizzi indumenti quanto più leggeri possibile. E' preferibile lavarsi con acqua fredda dopo aver sudato.

Eviti di utilizzare irritanti per la pelle: Per le docce, utilizzi saponi neutri e senza profumazione. In caso di lesioni in atto, non faccia assolutamente uso di detergenti.

Non utilizzi detergenti biologici per lavare i vestiti: meglio usare un sapone di marsiglia o detersivi liquidi per lavatrice con acqua molto calda e fare il risciacquo due volte almeno.

Alimenti:

Ci sono alimenti che contengono sostanze che possono causare allergia direttamente sulla pelle e, pertanto, che è prudente evitare sempre. Gli alimenti che più producono reazioni allergiche sono: l'arancia, il limone, il peperoncino, l'ananas, il pomodoro, la fragola, il cioccolato, i frutti di mare, le noci e le noccioline. Altro gruppo di alimenti diciamo "tossici" per la pelle è costituito dal gruppo di quegli alimenti industriali che contengono conservanti chimici di diverso tipo ( benzoati, solfati, citrati, nitriti ecc), alcuni coloranti sintetici e saporizzanti artificiali. Tutti questi sono in grado di produrre più lesioni o prurito. Procuri di evitarli il più possibile.

Lubrificazione della pelle:

La dermatite atopica si caratterizza per una povera produzione del grasso nella pelle, soprattutto in certe zone, per questo diventa quasi necessario applicare creme o lubrificanti con molta frequenza.  Dopo il bagno e l'asciugatura, si suggerisce l'uso di una crema ammorbidente, quella che preferisce, ma che soprattutto sia giusta per il suo tipo di pelle. Si ricordi che è preferibile che non contengano lanolina e quanto meno prodotti chimici aggiunti, senza profumazione. Le creme più "grasse" sono consigliate di più durante il periodo invernale.  Qualunque sia quella che scelga, è importante farne uso almeno una volta al giorno, dopo la doccia, a meno che non ci siano lesioni attive sul corpo.

Virginia Lombardo





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy