Acne: come trattarla

Cura e trattamento della pelle per contrastare l'acne

Acne: come trattarla

Nessuno sa esattamente quale sia la reale causa dell'acne, anche se indubbiamente un ruolo di primo piano è giocato dalle variazioni ormonali, come ad esempio quelle che si manifestano nell'adolescenza, l'età più frequentemente soggetta a questo tipo di alterazione cutanea.

 

L'acne è il risultato di un'occlusione dei follicoli piliferi da parte di un eccesso di sebo e di cellule epidermiche morte che, accumulandosi all'interno dei follicoli, creano un microambiente ideale per la proliferazione di batteri, con conseguente infezione ed infiammazione, nonchè formazione dei caratteristici foruncoli.

 

In commercio esistono moltissimi prodotti anti-acne. Alcuni di essi agiscono uccidendo il Propionibacterium acnes (il principale batterio responsabile dell'infezione e dell'infiammazione dei follicoli piliferi occlusi), altri funzionano rimuovendo l'eccesso di sebo e di cellule morte, altri ancora hanno un'azione diretta a promuovere la formazione di nuove cellule epidermiche. 

 

E' ovvio che, tra tutti i prodotti antiacneici, quelli con la maggiore efficacia sono quelli dotati di tutte queste proprietà, come la Zeroac crema della Mavi.

 

Tuttavia, la sola applicazione di un prodotto specificamente studiato per combattere l'acne non è in genere sufficiente a garantire risultati soddisfacenti, ma deve essere accompagnata da un'accurata pulizia della cute e dall'utilizzo di altri prodotti diretti a controbilanciare alcuni dei possibili effetti indesiderati (come l'eccessiva secchezza cutanea) dei prodotti anti-acne.

 

Ecco di seguito le regole da seguire per ottenere il massimo dell'efficacia da un trattamento anti-acne:

 

1) pulire accuratamente la zona da trattare per non più di due volte al giorno, utilizzando un sapone o un latte detergente poco aggressivo;

 

2) dopo la detersione, applicare il prodotto anti-acne solo sulle zone cutanee interessate dal problema

 

3) per contrastare l'effetto disidratante dei prodotti anti-acne, applicare una crema idratante non grassa (le sostanze grasse od oleose contenute in alcune creme idratanti tendono infatti ad occludere ulteriormente i pori, aggravando il problema)  

 

E' da ricordare che il trattamento sopra indicato, che deve essere seguito con costanza, quotidianamente, non è di efficacia immediata, ma i risultati cominciano ad essere apprezzabili solo dopo 4-6 settimane. Per questo è necessario munirsi di santa pazienza e perseverare.

 

Inoltre bisogna ricordare che, per non aggravare il problema, è necessario evitare l'eccessiva esposizione al sole e l'uso di prodotti cosmetici grassi od oleosi. Evitare inoltre di stuzzicare (o peggio ancora schiacciare) i foruncoletti, pena la loro infezione con successiva formazione di cicatricole.

 

Chiara De Carli





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy