Tossina botulinica: uso improprio cosmetico indaga la procura di Torino

Il botox è usato in cosmetica, ma il suo uso non è autorizzato per questo scopo

Tossina botulinica: uso improprio cosmetico indaga la procura di Torino

La procura di Torino indaga e stavolta segue le indicazioni di un rapporto dell'AIFA su alcune denunce fatte a causa di reazioni avverse da tossina botulinica. 

L'uso estetico è improprio, difatti dopo le denunce l'AIFA ribadisce che il botulino in Italia è stato autorizzato per uso medico e per per uso estetico solo in un caso specifico. 

Il botulino per uso estetico in Italia può essere usato solo per le rughe tra i sopraccigli, se usato per spianare le altre righe e modellare gli zigomi, è un uso improprio. 

Dai chiarimenti dell'AIFA emerge quindi che l'uso e l'abuso che si fa del botulino è chiaramente non autorizzato.

Le reazioni da botulino possono essere anche gravi, possono coinvolgere seriamente anche la funzionalità della masticazione e il linguaggio. 

Purtroppo l'elenco dei rischi e dei seri problemi alla salute sarebbe lunga e dalle "facce" che si vedono in giro si nota chiaramente che l'uso del botox in Italia è non autorizzato. 

I medici estetici rispondono che le responsabilità  sono da cercare dove operano medici senza scrupoli che non si attengono al rispetto delle regole e soprattutto usando botulino di scarsa qualità. 

Si difende il botulino in generale, dichiarando che anche se in Italia l'autorizzazione all'uso è decisamente limitata, all'estero dove è autorizzato l'uso per tutti i tipi di rughe in tutto il viso, le statistiche dimostrano che i dati relativi agli effetti indesiderati, riportano che sono scarse e quasi esclusivamente temporanee. 

Il botulino quindi se fosse utilizzato secondo l'autorizzazione che ne consente l'uso in Italia, dovrebbe essere usato a scopi medici, e nel caso della cosmetica solo per le rughe tra i sopraccigli e su adulti con età superiore ai 65 anni. 

Quanti pazienti che si sottopongono al botulino sanno tutto ciò?

Sarebbe bene informare sui rischi che in ogni caso comporta l'uso della tossina botulinica. 




LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy