Dieta iperproteica: perchè seguirla? E' realmente utile?

Quali risultati può offrire la dieta iperproteica? Quali rischi può comportare?

Dieta iperproteica: perchè seguirla? E' realmente utile?

La dieta iperproteica è una particolare tipologia di regime alimentare che è considerata, a livello di senso comune, una delle migliori in assoluto per diversi motivi.

 

Negli ultimi periodi, peraltro, si sta parlando piuttosto speddo della dieta iperproteica e della sua reale validità, di conseguenza si tratta di un argomento che, in tempi recenti, sta rivelandosi particolarmente centrale nel modno della nutrizione.

 

Come si può bene intuire, la dieta iperproteica è un tipo di dieta sbilanciata a favore delle proteine, a discapito degli altri cosiddetti "macronutrienti", ovvero i grassi ed i carboidrati.

 

Le proteine, come noto, sono degli elementi nutrizionali molto preziosi, utilissimi per il mantenimento e lo sviluppo della massa muscolare, poveri di grassi e, in generale, molto positivi per il benessere dell'organismo.

 

Per quali ragioni seguire una dieta iperproteica? 

 

Alla luce di questo, si può certamente affermare che esistono fondamentalmente due tipi di dieta iperproteica, ovvero la dieta iperproteica dimagrante e quella finalizzata all'aumento della massa e della definizione muscolare, dunuque un regime alimentare molto interessante per chi pratica Body Building.

 

Chi desidera dimagrire sceglie in genere la dieta iperproteica perchè, con questo regime alimentare, si riduce al minimo le quantità di grassi così come quelle di carboidrati, altro macronutriente che, se consumato in quantità importanti, non rappresenta certamente un aiuto per chi intende perdere peso.

 

Un esempio di dieta iperproteica è certamente rappresentato dalla dieta Dukan, una dieta teorizzata dal nutrizionista francese Pierre Dukan che si fonda appunto su un'alimentazione costituita quasi esclusivamente di proteine, per poi reintrodurre gradualmente, nelle proprie abitudini alimentari, gli altri macronutrienti, pur mantenendo una base proteica piuttosto consistente.

 

Chi opta per la dieta iperproteica per migliorare la propria condizione muscolare, invece, lo fa fondamentalmente perchè le proteine sono, effettivamente, un elemento nutrizionale in grado di "costruire" della nuova muscolatura, ovviamente in concomitanza di un adeguato allenamento.

 

Che cosa c'è di vero in tutto questo? La dieta iperproteica può davvero garantire questi risultati?

 

Sicuramente una dieta leggermente sbilanciata nei confronti delle proteine, con quantità di carboidrati e di grassi piuttosto contenute, può essere un'ottima soluzione per perdere peso.

 

In questo modo, infatti, l'organismo ha la possibilità di smaltire i tessuti adiposi in eccesso, grazie ad un'adeguata attività fisica, e di ottenere così un utile calo di peso iniziale. Gli altri macronutrienti possono essere incrementati in seguito, in maniera graduale. 

 

Lo stesso si può dire per quanto riguarda la dieta iperproteica finalizzata alla crescita muscolare: quando si segue una tabella di allenamento piuttosto pesante e fondata principalmente sulla potenza muscolare, il fabbisogno proteico aumenta.

 

Le quantità di proteine vengono trasformate infatti in nuovo tessuto muscolare, anche grazie all'utilissimo apporto nutrizionale degli aminoacidi ramificati, e in questo modo si può certamente tradurre lo sforzo fisico compiuto in palestra in una migliore condizione fisica.

 

Ma è davvero così miracolosa la dieta iperproteica? Non ci sono rischi?

 

Molte persone, purtroppo, si avvicinano alla dieta iperproteica e la seguono in maniera approssimativa, commettendo errori che la rendono non solo inutile per i propri obiettivi, ma perfino pericolosa per la salute.

 

Al contrario la dieta iperproteica, proprio come tutte le altre diete, non deve essere seguita in modo arbitrario, anche perché, come detto, si tratta di una dieta fortemente sbilanciata nei confronti di un macronutriente.

 

Anzitutto, è sempre utile sottolineare che se si sceglie di seguire un particolare regime alimentare, il supporto di un nutrizionista è sempre indispensabile ammenochè ovviamente non si abbia una profonda conoscenza del settore.

 

Affinchè una dieta sia utile e salutare, in ogni caso, deve sempre e comunque trattarsi di una dieta bilanciata: l'organismo, infatti, ha sempre bisogno di tutte le principali sostanze nutritive.

 

Non è sbagliato seguire delle diete leggermente sbilanciate nei confronti di un macronutriente, come nel caso appunto della dieta iperproteica, ma se si esagera da questo punto di vista la dieta può diventare pericolosa.

 

Tra l'altro, molti medici sono del parere che un'alimentazione eccessivamente proteica può comunque tradursi in un eccesso di grasso, proprio perchè l'organismo non riesce ad assimilarne simili quantità.

 

Analogo problema riguarda la dieta iperproteica finalizzata alla crescita muscolare: molti atleti, da questo punto di vista, organizzano il loro regime alimentare sulla base dell'idea che maggiori quantità di proteine significhino maggiore massa muscolare. Ovviamente, nulla di più sbagliato.

 

E' verissimo, come detto, che un ricco apporto proteico è utile per chi si allena in palestra con questi obiettivi, ma se la dieta è troppo sbilanciata a favore delle proteine non tarda a divenire dannosa.

 

Le quantità proteiche in eccesso, anche in questo caso, non sono assunte dall'organismo, di conseguenza non si fa altro che appesantire inutilmente l'attività renale.

 

Oltre ad essere inutili, in sostanza, le proteine in eccesso possono perfino rivelarsi dannose per l’organismo, per le ragioni appena evidenziate.

 

Non solo: se nella dieta non vi sono sufficienti quantità di grassi e di carboidrati, l'organismo non ha a disposizione l'energia necessaria per i pesanti allenamenti.

 

In questo modo, si attiva dunque quel fenomeno fisico che qualsiasi sportivo desidera scongiurare, ovvero il cosiddetto catabolismo muscolare: non avendo un apporto nutrizionale in grado di fornire energia, dunque, il fisico attinge dai propri stessi muscoli per trarre l'energia indispensabile per o sforzo da compiere.

 

Insomma, la dieta iperproteica può rivelarsi preziosa in determinati casi, ma non deve mai essere eccessivamente sbilanciata e, soprattutto, non deve mai essere organizzata in modo "fai da te".

 

Allo stesso modo, alla luce di quanto evidenziato, una dieta iperproteica non deve protrarsi in modo eccessivo nel tempo, al contrario deve essere limitata a dei frangenti piuttosto brevi.

 

Riccardo G.





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy